PRO-MRI

Fino a non molto tempo fa, l'RMN rappresentava una controindicazione per i pazienti con un dispositivo cardiaco attivo impiantato. Sebbene la scansione RMN stia diventando lo strumento diagnostico favorito per la diagnosi di numerose malattie, un numero sempre crescente di pazienti non può farne uso a causa del dispositivo cardiaco.La tomografia a risonanza magnetica (RMN) è una tecnica di imaging usata in campo medico a scopo principalmente diagnostico per produrre immagini di alta qualità dell'interno del corpo umano. Essa consente di determinare le anomalie con una precisione tale da permettere non solo di individuare la terapia migliore, ma anche di prevedere quando gli atleti potranno tornare a praticare sport.
L'RMN è pertanto lo strumento diagnostico favorito in caso di lesioni sportive ad esempio di muscoli, tendini, legamenti e cartilagini, i quali possono essere visualizzati con grande precisione anatomica. Oltre al suo uso nella diagnostica di imaging dell'apparato muscolo-scheletrico la risonanza,in virtù della sua eccellente risoluzione di contrasto dei tessuti molli, è lo strumento diagnostico favorito per osservare la maggior parte delle malattie al cervello e spina dorsale, nonché del cancro. L'assenza di irraggiamento con raggi X la rende adatta al follow-up di malattie croniche in cui sono necessarie immagini frequenti. I ricercatori affermano che al 75%
dei pazienti con un dispositivo impiantato attivo verrà prescritta, nel corso della vita, una tomografia a risonanza magnetica. Il numero crescente di pacemaker impiantati e la probabilità stimata superiore al 50% che ad un paziente con pacemaker possa essere prescritta una tomografia a risonanza magnetica evidenziano la necessità di una procedura d'esame di risonanza magnetica sicura per i pazienti dotati di pacemaker. Con i dispositivi impiantati MR conditional è ora possibile effettuare gli esami di risonanza magnetica. I pazienti portatori di tali dispositivi impiantati possono essere sottoposti in tutta sicurezza all'esame di risonanza magnetica non solo nel caso di giunture come le ginocchia ma anche per cervello, spina dorsale e per la diagnosi del cancro. Nella pratica clinica, l'RMN viene usata per distinguere il tessuto malato (ad esempio un tumore al cervello) dal tessuto normale. Un vantaggio di una scansione RMN è che viene considerata innocua per il paziente. Essa fa infatti uso di forti campi magnetici e di una radiazione non ionizzante nella larghezza della banda radio. La tomografia computerizzata E i raggi X tradizionali implicano dosi moderate di radiazione ionizzante con un rischio aumentato di malignità/cancro.

Vantaggi dell'RMN:

· Contrasto migliore tra i vari tessuti molli
· Gold standard per l'imaging dei tessuti molli: cervello e giunture
· Nessun carico di raggi X

Aspetti tecnici dell'RMN

Il concetto di base dell'RMN è l'assorbimento e l'emissione di energia elettromagnetica da parte dei nuclei atomici in un campo magnetico dopo l'eccitazione da parte di un impulso ad alta frequenza (RF). Per generare immagini, l'RMN usa le caratteristiche magnetiche del protone idrogeno. La struttura e l'abbondanza d'acqua nei vari tessuti del corpo umano costituiscono l'elemento chiave dell'imaging RM. Il corpo umano è composto principalmente da grasso e acqua. Grasso e acqua presentano molti atomi di idrogeno, il che significa che circa il 63% del corpo umano è costituito da atomi di idrogeno. I nuclei di idrogeno hanno una frequenza di risonanza magnetica nucleare (RMN) specifica che è caratteristica di una determinata resistenza del potente campo magnetico statico. In seguito all'eccitazione mediante un impulso di radiofrequenza, gli spin nucleari degli atomi di idrogeno emettono segnali elettromagnetici che vengono misurati. Per produrre un'immagine, l'origine di ciascuno di questi segnali viene localizzata nello spazio con l'aiuto del gradiente di campo magnetico.

Punti chiave di interesse

· L'RNM usa campi magnetici potenti e campi ad alta frequenza (RF)

· La base di questa tecnologia è lo spin nucleare dell'atomo

· Tessuti diversi hanno percentuali diverse di atomi di idrogeno, i quali generano livelli di grigio diversi








 

Scompenso Cardiaco e Aritmie